LINFODRENAGGIO

LINFODRENAGGIO

Linfodrenaggio

CHE COS’È IL LINFODRENAGGIO?

Il linfodrenaggio o drenaggio linfatico manuale ha l’obiettivo di facilitare lo scorrimento linfatico eliminando i gonfiori dovuti a stasi linfatica. Infatti, il liquido interstiziale (che consente il nutrimento delle cellule), può accumularsi in modo eccessivo nello spazio esistente tra le cellule generando uno stato di gonfiore visibile e palpabile di una zona del corpo: i cosiddetti edemi.

PER COS’È INDICATO IL LINFODRENAGGIO?

· Insufficienza veno-linfatica degli arti inferiori anche in corso di gravidanza
· PEFS ( pannicuolopatia edemato fibro sclerotica ) meglio conosciuta come cellulite
· Linfedemi post mastectomia previa autorizzazione dell’oncologo
· Traumi articolari e muscolari, distorsioni, lesioni tendinee, legamentose, esiti di fratture, interventi di endoprotesi, sindrome algodistrofica di Sudek.

LINFODRENAGGIO: QUALI SONO LE CONTROINDICAZIONI?

· Tumori maligni non trattati o comunque con il rischio di metastasi per via linfo-ematica
· Infiammazioni acute locali o a carattere generale con febbre
· Manifestazioni allergiche in atto
· Trombosi venosa profonda o tromboflebiti in atto
· Edemi in corso di insufficienza cardiaca

TECAR E LINFODRENAGGIO “LINFO - TECAR”

Supportato da Tecarterapia, tale massaggio permette un drenaggio più profondo e mirato. Inoltre, grazie alla stimolazione energetica prodotta dalla Tecarterapia, si hanno effetti biostimolanti immediati sui circoli linfatico e sanguigno, con rapida risoluzione di gonfiori edemi.
In particolar modo, tale tecnica risulta efficace nel contrastare l’effetto “pancia gonfia”, perché impedisce il ristagno di liquidi in cavità addominale. Oltre a ridurre la formazione di cellulite sul girovita, la Tecarterapia riduce il gonfiore premestruale, agisce contro la stitichezza, riduce il gonfiore e conferisce tonicità muscolare dopo il parto o dopo un intervento di liposuzione.